Il Consiglio dei Ministri nr. 45 nel giorno 13 maggio 2020 ha approvato il c.d. Decreto Rilancio.
Il Decreto Legge 19 maggio 2020 n. 34 “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 128 (19 maggio 2020) – SG. Sono da segnalare positivamente l’art. 91 “Attività di formazione a distanza e conservazione della validità dell’anno scolastico e formativo” e l’art. 233 “Misure di sostegno economico all’istruzione paritaria fino ai sedici anni e al sistema integrato da zero a sei anni”.
Gli Enti di Formazione Professionale ritengono necessarie ancora, in particolare, l’adozione di misure straordinarie sull’ammissibilità delle spese per i programmi cofinanziati dai Fondi strutturali di Investimento Europei (SIE) e  contributi per sostenere il servizio della FAD a favore degli allievi della IeFP come bene ha fatto il Ministero dell'Istruzione per gli allievi delle scuole statali (Comunicato di FORMA e CENFOP  del 20 maggio 2020).
Le scuole paritarie ritengono ancora necessari provvedimenti per incrementare il fondo straordinario di 65 milioni destinati a coprire i costi fissi della forzata chiusura dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia paritaria, la detraibilità integrale delle rette corrisposte dalle famiglie e risorse per la ripresa dell’attività nel prossimo anno scolastico (Comunicato stampa del 20 maggio 2020 da parte di Agesc, CDO, CIOFS/Scuola, CNOS/Scuola, Faes, Fidae, Fism, Gesuiti.